domenica 17 dicembre 2006

Da leggere -La scatola di Ernie

Ernie Schenck ci dà una buona notizia: la creatività lavora meglio quando è incatenata.

In The Houdini Solution Put creativity and innovation to work by thinking inside the box, Schenck ci dimostra che le limitazioni (di risorse, di budget, di tempo, etc) lungi dall'essere impedimenti sono incentivi all'ideazione. Il creativo è come il mago Harry Houdini: imprigionato in gabbie che sembrano lasciarlo senza via di scampo, riesce a liberarsi sfruttando proprio le catene che lo stringono.

Chi lavora in pubblicità (ma anche in altri ambiti creativi) sa quanto questo sia vero. Cos'altro è il brief se non una serie di barriere che non vanno saltate ma metabolizzate e superate attraverso una sintesi originale, una nuova combinazione dei dati?

Finalmente Schenck fornisce ai creativi un quadro teorico-pratico di riferimento: un' indispensabile organizzazione della materia basata sull'esperienza e sui risultati, con utili risvolti operativi.

L'ultima sezione del libro è dedicata a The Houdini 50: un elenco di tecniche che potenziano il pensiero creativo (alcune le applichiamo già in modo intuitivo, senza conoscerle per nome).

Un libro da regalarsi. Soprattutto, da mettere in pratica.


Disegno di Leo Cullum, fonte New Yorker.

Nessun commento:

Related Posts with Thumbnails