martedì 3 aprile 2007

Da leggere -La pubblicità che verrà, forse

Segnalo due pezzi indispensabili da Adage:

Caught in the clutter crossfire: your brand, prima parte di un articolo di Matthew Creamer che descrive il sovraffollamento e l'occupazione pubblicitaria di tutti i territori (e gli interstizi) fisici e virtuali disponibili e la conseguente perdita di efficacia delle azioni di branding;

Chaos scenario 2.0 The post advertising age, il lungo intervento che Bob Garfield (commentatore pubblicitario assai seguito in America) ha tenuto presso l' Association of National Advertisers' TV Forum.

Nessun commento:

Related Posts with Thumbnails