martedì 22 maggio 2007

Da leggere -La creatività: del creativo, del semiologo

Segnalo con piacere un bel post di Massimo Carraro in Oh my marketing!: Che c'è di nuovo? Bernbach. Massimo prende spunto dalla recente pubblicazione di un libro scritto da Mara Mancina dedicato a “Mr. Think Lemon”: Bill Bernbach e la rivoluzione creativa. Mentre all'estero il culto di Bernbach ha da tempo generato pregevoli pubblicazioni, questo è il primo libro italiano. Sembrerebbe un salto nel passato, ma non lo è. Non è un'operazione nostalgica in reazione al ciarpame che ci assedia. La lezione di Bernbach, come accenna Massimo, è di estrema attualità: perché estremamente attuali sono l'idea e la pratica della creatività così come Bernbach le aveva fatte crescere nella DDB. Ma andate a leggere il post (e se potete il libro). In rete, un paio di risorse: la ricca pagina di infoamerica e un pdf con alcune citazioni di Bill Bernbach (da room116).


Segnalo l'uscita dell'ultimo numero di Quaderni di Comunicazione, curato dalle Edizioni Ars Europa, sempre scaricabile gratuitamente (grazie!). Ma, sopratutto, segnalo i due volumi dell' e-book Art Semiology - l’immagine oltre l’arte (tra pubblicità e marketing), scritto a quattro mani da Fausto Crepaldi e Cinzia Ligas (di Ars Europa). Un testo scritto con chiarezza esemplare che insegna come costruire messaggi efficaci e corretti, attraverso esempi tratti dall'arte e dalla comunicazione commerciale. Leggendolo non diventeremo certo dei creativi rivoluzionari ma, quantomeno, potremo evitare grossolane approssimazioni o incoerenze semiotico-visive. Da visitare infine il blog di Fausto e Cinzia: Comunicazione relazionale polisemantica, che, a dispetto del titolo accademico, è una lettura piacevolissima. A proposito: perché non postate con maggior frequenza? ;-)



Nessun commento:

Related Posts with Thumbnails