mercoledì 19 marzo 2014

In pratica -Le buone idee sono quasi sempre di destra (provocazione ideologica semiseria)

Le buone idee sono quelle che funzionano. Sono quelle che danno risultati di qualche tipo: vendite, brand awareness, ricordo, viralità, condivisione, piacevolezza, ecc.

A ben vedere, le idee che lavorano meglio e con più efficacia sono quelle che parlano al consumatore mettendolo al centro del messaggio.

Le idee che risultano noiose sono quelle che parlano di noi-noi-noi: sono messaggi egoriferiti che non entrano in relazione con le persone.

Per avere buone idee bisogna sforzarsi di abbandonare la prospettiva di sinistra (interna, istituzionale, descrittiva, conservatrice) e abbracciare con fiducia quella di destra (esterna, pop, visionaria, progressista).













Ecco due esempi relativi al pesce in scatola (tonno/salmone).
Entrambi narrano il prodotto ma dai due blocchi contrapposti.

(Per me lo humor è indice di una comunicazione centrata davvero sul consumatore.)

A sinistra.



A destra.



Avere belle idee a sinistra non è impossibile.... ma è molto, molto difficile.


Nessun commento:

Related Posts with Thumbnails