lunedì 30 ottobre 2006

In pratica -Ied3: dal Merdolino alla Fiat

Oggi terzo incontro allo Ied di Torino. La prima parte della lezione è stata dedicata al naming: un processo articolato dove l'apporto creativo deve fare i conti con la linguistica, la legge e altre discipline.
Perché il nome è importante? Quali sono i passaggi che portano alla definizione del nome? Quali sono le categorie di nomi più diffuse (descrittivi/funzionali/propri, inventati, evocativi, “esperienziali”)? Quali tecniche di copywriting possono essere utili alla generazione di una “master list” (combinazione, acronimo, sinestesia, allitterazione, analogia, suono, metafora...)?
Siti segnalati: l'ottimo igor international, l'indispensabile brandforum e la lunga lista di etimologie di wikipedia.
La seconda parte dell'incontro è stata dedicata alla “correzione” dei compiti. Particolarmente divertenti le bodycopy scritte per la campagna del bidone aspiratutto Alfatec. Un po' più difficile è stato trovare il titolo per una doccia che produce carezzevoli goccioline d'acqua piene d'aria. In questa fase è importante la quantità di punti di vista.
 

Il mitico Merdolino di Stefano Giovannoni, prodotto da Alessi.

Nessun commento:

Related Posts with Thumbnails